Le ferrovie in Svizzera

I collegamenti internazionali con l’Italia si articolano fondamentalmente da Milano con destinazioni dirette per Losanna e Ginevra (fermate intermedie a Stresa, Domodossola, Briga, Sion e Montreux), Berna e Basilea (fermate intermedie a Stresa, Domodossola, Briga, Spiez,Thun ed Olten), Zurigo e Lucerna (fermate intermedie a Como, Lugano, Bellinzona, Arth Goldau e Zug). Vengono svolti da Euro City con 1° e 2° classe (provvisti di servizio minibar e ristorante lungo tutto il percorso) che offrono più collegamenti giornalieri. Da tutte le fermate in territorio Svizzero sono in funzione coincidenze immediate per altre destinazioni non raggiunte dai treni diretti. I collegamenti internazionali con la Francia e Parigi sono effettuati da TGV Lyria con 1° e 2° classe in partenza da Losanna,Ginevra,Zurigo,Berna e Basilea, che offrono servizio di Minibar e pasti serviti al posto. Con la Germania sono effettuati da treni ICE, con 1° e 2° classe in partenza da Interlaken, Berna e Basilea per le maggiori città tedesche, provvisti di servizio Minibar e pasti serviti al posto. Con i Paesi Bassi da treni EC con servizio minibar e ristorante.

A completamento dei trasporti Federali, la Svizzera possiede la più completa rete di ferrovie ‘’private’’ (in realtà miste private e Cantonali), perfettamente integrate e complementari alla rete federale. Molte di queste sono ferrovie a scartamento ridotto e a cremagliera (del tutto o in parte ), sempre di ottimo livello, con orari cadenzati e provviste a bordo di servizi minibar o ristorante, a seconda della durata del percorso. Queste ferrovie sono sempre in coincidenza con i treni delle Ferrovie Federali nelle stazioni di interscambio. Oltre ad un normale servizio di linea,svolgono un servizio essenzialmente  legato ai flussi turistici, raggiungendo destinazioni intermedie o finali in alta montagna con percorsi spettacolari.

bernina

Le ferrovie Retiche e della Mattherhorn Bahn gestiscono il famoso Bernina Express, più conosciuto come il trenino rosso del Bernina, che dal confine Italiano di Tirano arriva a  St.Moritz e Coira, ed il Glacier Express, conosciuto anche come il treno dei ghiacciai  e l’espresso più lento del mondo, che percorre 291 chilometri unendo St.Moritz e Coira con Zermatt. Le Ferrovie Retiche sono le maggiori fra quelle private, coprendo buona parte del Canton Grigioni e dell’Engadina. Vanno citate anche le Ferrovie della Jungfrau, che oltre a salire fino ai 3.450 metri dello Jungfrajoch, toccano con un percorso circolare le ampie vallate di Wengen, Murren e Grindelwald, e le Ferrovie della Montreux Oberland Bernese che congiungono Montreux con Lucerna attraversando il Simmental, l’Oberland Bernese, Interlaken ed il Passo del Brunig. Le ferrovie dell’Appenzello coprono la regione nord orientale del paese fino alle rive del lago di Costanza, le ferrovie del Giura Franco Svizzero coprono la regione fra Basilea e la regione dei tre Laghi. Le BLS invece collegano il Vallese con l’Oberland Bernese e regioni limitrofe con treni panoramici e percorsi di alta montagna; le ferrovie della Voralp/Svizzera centrale collegano la regione del Gottardo con il lago di Costanza. Accanto a queste ‘’sorelle maggiori’’, una vera miriade di piccole ferrovie prevalentemente turistiche, in servizio nei mesi primavera/autunno ed a volte, per l’intero anno. L’innumerevole serie di funicolari e funivie va a completare una rete di trasporti capillare ed efficiente. Ma quello che contraddistingue il trasporto pubblico in Svizzera è la continuità territoriale quasi totale: dove non arrivano treni, funicolari e funivie, ecco i famosi Postali gialli (a volte anche blu o rossi) che raggiungono anche le più remote e sperdute frazioni del paese: anche questi moderni e puntuali, e soprattutto sempre in perfetta coincidenza con gli altri mezzi, permettendo cambi facili e comodi.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

E per finire, innumerevoli battelli percorrono i tanti laghi che costellano la Confederazione con un servizio prettamente turistico (sui laghi maggiori tutto l’anno e su quelli minori per la stagione primavera/autunno ), sempre in coincidenza con gli altri mezzi, permettendo di ammirare il paese sotto un prospettiva diversa e godendo appieno della bellezza dei percorsi. La rete dei trasporti pubblici in Svizzera permette in tutta tranquillità, rapidità, comodità e sicurezza di raggiungere qualunque località, dalle grandi città alle piccole e sperdute frazioni del paese. Le stazioni ferroviarie delle maggiori città sono in pratica veri e propri centri commerciali dove si può trovare di tutto, con ottimi ristoranti e negozi, quelle delle piccole località offrono piccoli chioschi molto forniti; il denominatore comune è che tutte e sono sempre pulite e funzionali. La Svizzera ha solo una linea di Metrò a Losanna. In tutte le città una fitta rete di tram, filobus e bus di ultima generazione copre ampiamente le varie destinazioni, mentre una organizzatissima rete di ferrovie suburbane copre l’hinterland ad orari cadenzati (anche ogni 15 minuti) sempre con mezzi modernissimi.

svizzera-bus-ptt

BUS POSTALI PTT

Collegano capillarmente  le stazioni ferroviarie con paesi e frazioni su tutto il territorio sempre in perfetta coincidenza. Si tratta di mezzi moderni con ampie vetrate panoramiche, servizio trasporto bagagli e, per le autolinee di montagna, anche di trasporto di sci al seguito. Fanno parte del Swiss Travel System. La classe è unica e su alcune linee è obbligatoria la prenotazione del posto (gratuita).